Roberta Zerbini, con una solida formazione nelle tecniche americane (Graham, Cunningham e Limon) e nella tecnica accademica, indirizza il suo studio ed interesse nell'età adulta verso l'universo creativo di R. Laban nella sua declinazione americana con il maestro Richard Haisma e nelle nuove tecniche contemporanea di stampo europeo T. Release e Floork Work. Per un decennio è interessata al mondo del movimento somatico studiano in modo approfondito T. Feldenkrais, Bartenieff, Rolfing. Il suo interesse da sempre vede un incontro tra la formazione pratica e quella teorica/pedagogica affiancando il lavoro di creatrice e coreografa con quello di pedagoga. Il suo impegno per la creascita culturale attorno alla danza contemporanea la porta ad azioni di politica culturale sia nella propria città che fuori da essa.

1986-1989 Lavora presso la Compagnia FDP di Fiorella De Pierantoni. Prosegue i suoi studi all’estero, principalmente a Parigi e Londra, con i seguenti  maestri: George Gateclouod dit Bellecroix (T.Graham) Frederic Lazzarelli (balletto-Opéra di Parigi) - Ahamada Mohamed  (T. Horton) - Katrine Cordier (T.Cunningam) - Peter Goss.

1987/1988 Frequenta il corso professionale di tecnica  Graham all’European Martha Graham Workshop,  sotto la direzione di Yuriko  Kimura di tecnica e coreografia.

1989 Fonda il gruppo teatrale coreutico EKODANZA in collaborazione con il gruppo teatrale Teorema (Garagnani/Mariottini)

1991 Viene ammessa all’ultimo anno del LONDON CONTEMPORARY DANCE SCHOOL dove frequenta i corsi professionali diretti da: Peter Sparling (Martha Graham Dance Company) -Tony Wright (Royal Ballet) - July  Blackman (LCDS) - Kenneth Tharp  (LCDS) - Paul Melis (LCDS) - Tina Yuan (California Institute of the Art).

1992 La compagnia EKODANZA si orienta esclusivamente verso una produzione di spettacoli di danza contemporanea, raccoglie al suo interno 9 danzatori sotto la direzione artistica di Roberta Zerbini e l’assistenza di Marina Insam. Produce la “La torre della Luna”  presentato in prima nazionale al Palazzo dei Congressi  di Bologna.

1994 Vince il concorso “ICEBERG-Biennale Giovani”Biennale Giovani Artisti dell’Europa Mediterranea,

 Partecipa a numerose rassegne internazionali tra le quali “Bonner sommer - Brotfarik ” Germania, “Novecento della danza” rassegna di coreografi organizzato dall’Università di Bologna, Teatro Colosseo di Roma.

Con l’assolo “Statue“ è invitata presso numerosi centri di ricerca coreografici europei:

Mandapa / Parigi,    The Place/ Londra,   Artemis/ Amsterdam.

Studia con Kathryn Bennetts (Ballet Mistress, Frankfurt Ballet) e Stuart Gold ( Freelance Limon Technique) presso Artemis Amsterdam.

1995 E’ la coreografa emergente Italiana scelta per il progetto PEPINIERES.

Con la compagnia viene invitata presso il centro coreografico di Saint Germanin en Laye - Parigi.

1996 Collabora con il pittore-scultore Maurizio Mioli realizzando la performances “I Pianeti”

 Produce “Studi Coreografici di Maurice Ohana” 1 studio sull’arte della guerra nella cultura nipponica.

1997  Inizia la collaborazione artistica con la coop. Il Gruppo Libero Teatro per le produzioni “Una pietra sulla sabbia”,

“Come se l’infanzia non finisse mai”. Diviene direttrice artistica della rassegna di danza e scrittura scenica al femminile NostraDea.

Le viene commissionata una coreografia dall’Università di Bologna per il progetto curato dalla prof. Eugenia Casini Ropa “ Omaggio a Isadora Duncan”, produce “ Topsy, e le case delle ombre”. Viene riconosciuta come compagnia di danza dall’AIAD – AGIS e fa parte del gruppo di lavoro dell’ Agis regionale per le modifiche sulla legge regionale in materia di spettacolo.

1998 E’ invitata con la nuova produzione “Giornate Intere tra gli Alberi”della compagnia EKODANZA al festival internazionale di Abano Danza e con l’assolo “ Notte” al festival internazionale di danza Butho e arti contemporanee al Teatro Vascello Roma.

Fa nascere all’interno dei progetti Comunali per l’estate: I Giardini di LILITH festival delle arti contemporanee

E’ invitata come ospite al festival Iceberg organizzato dal Comune di Bologna.

Organizza, presso il Teatro S. Martino, il primo festival di Monografie di danza contemporanea della Regione Emilia Romagna in collaborazione con Il Centro Regionale Danza di Reggio Emilia.

Direzione artistica della sezione danza del festival estivo “Le Notti Bianche”.

 

1999 Produce “ Pelle d’oca prefazione alla trasgressione” prima tappa di uno studio sul pensiero di M. Foucault.

La Provincia di Bologna gli commissiona la produzione di uno spettacolo di danza , nasce così “Deserti” spettacolo ideato per un luogo aperto, infatti debutta sull’argine del fiume Reno presso Baricella.

Organizza il 2° festival regionale “Nostradea-Monogafie di danza contemporanea” presso il Teatro S. Martino di Bologna.

Organizza il convegno “ La situazione della danza nella regione Emilia Romagna”

Cura la direzione artistica del festival di danza contemporanea “Corpi fr-Agili” organizzato dalla Provincia di Bologna il Comune di Baricella ed il Comune di Granarolo.

Organizza e il 2° festival multidisciplinare “I Giardini di Lilith” festival delle arti contemporanee inserito nelle iniziative estive del Comune di Bologna ed in Collaborazione con il Comune di Pianoro, all’interno del quale nasce la collaborazione con l’Accademia di Brera nasce così il gruppo QUASAR sul posto per il posto, un gruppo di venti studenti dell’accademia che hanno operato all’interno del bellissimo parco del Paleotto per tutta la durata del Festival e la rassegna di cortometraggi Video Zero curati dal Prof. Francesco Ballo e “Love Her But had to kill her” del Royal College of art di Londra.

 Direzione artistica della sezione danza del festival estivo “Le Notti Bianche”, chiostro Teatro S. Martino Bologna

2000  E’ impegnata nella realizzazione di  due progetti approvati dal comitato per le iniziative di Bologna Città Europea della Cultura del 2000. “Peter Pan –tra i banchi di scuola esiste uno spazio per il corpo” progetto triennale  per la  realizzazione all’interno degli Istituti di Istruzione Superiore, di una serie di laboratori sulla danza contemporanea e sulla analisi critica dello spettacolo dal vivo.

Produce in collaborazione con il musicista Alessandro Altarocca “Ballo Canto Tamburo” spettacolo di danza e musica  co-prodotto da Bologna 2000. Organizza il festival nazionale “Nostradea” presso il Teatro S. Martino di Bologna ed il festival delle arti contemporanee “I Giardini di Lilith”. Organizza il convegno “Strutture organizzative e di sostegno per un nuovo sviluppo della danza contemporanea” presso la Provincia di Bologna con la presenza di Giacomo Martini Regione Emilia Romagna, Marco Macciantelli Provincia di Bologna, Fabio Abbagnato Comune di Bologna, Eugenia Casini Ropa Università di Bologna, Federico Grilli Centro Regionale della danza, Cristiano Carpanini Direttore del festival internazionale di Marsiglia.

2001 Realizza le coreografie nell’opera multimediale SIMULTAS di Andrea Centazzo presso il Teatro Comunale di Bologna in occasione della chiusura delle manifetazioni per Bologna Città Europea della Cultura. E’ coreografa dell’ “Histuard du soldat” di Stravinsky con la direzione del maestro Di Bella e l’orchesta Diapason di Bologna. Realizza “Storia di un pensiero” spettacolo di fine laboratorio con gli allievi del Liceo Statale Fermi

2003 Associazione Selene Centro Studi di cui è presidente fin dalla fondazione, apre il centro culturale LA CASA del PALEOTTO all’interno dell’omonimo parco del Paleotto, bellissima struttura polivalente che organizza performances, spettacoli, incontri visioni di film rivolti alla famiglia intesa come nucleo di trasmissione di valori e di crescita permanente.

EKODANZA realizza un nuovo spettacolo per bambini “CREA suoni colori e fantasia” presentato all’interno di una rassegna di spettacoli per bambini. EKODANZA per la rassegna SPRING  presso la CASA del PALEOTTO realizza FRAME tre performances di danza  contemporanea dove il corpo viene analizzato come  veicolo per il nostro vivere nel mondo. 

Preosegue il Progetto Peter Pan all’interno delle scuole elementari del comune di Pianoro, e all’interno del Liceo Scienfico E. Fermi  dove realizza la performances MICRO. Presso la scuola media Statale Il Guercino realizza un laboratorio scolstico di  danza contemporanea per un gruppo di ragazze con  disagi sociali conclamati e ragazze nomadi, al termine del quale mettono in scena la piece SOTTOSOPRA.

All’interno del 10 stage stivo residenziale che l’associazione Selene Centro Studi  EKO svolge regolarmente ogni estete, viene intrapresa una nuova collaborazione con l’Ospedale S. Orsola  per ospitare alcune ragazze con gravi  disagi  alimentari, per inserirle all’interno delle nostre attività  educative.

2005 Produce “dança de sopravivencia” progetto alla scoperta di Egberto Gismonti, viene presentato più volte alla Casa del Paleotto ed al Festival Regionale di Comacchio, con direzione di Luciano Padovani. Avvia il primo corso di Formazione per educatori attraverso il movimento della danza contemporanea (corso biennale). Progetta “Dire fare.....Paleotto ‘05” un’iniziativa estiva presso la Casa del paleotto finanziata dal Quartiere Savena.

Per il Liceo Fermi Produce a seguito del laboratorio di danza contemporanea il video “da oggi non si fuma più”.

2007 dedica i prossimi  anni alla formazione inaugurando i CORSI di FORMAZIONE PROFESSIONALI del Selene Centro Studi. Il primo corso biennale ‘07/09 sull’insegnamento della danza in contesti sociali ed  il secondo sulla formazione per operatori nel campo delle disabilità ‘10/’12. Dal 2012 è attivo il CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER DANZATORI CONTEMPORANEO ‘12/13.

2009 Inizia un nuovo progetto triennale di ricerca coreografica “Frame- studi sull’essere e sull’agire” dal quale nascono tre performance due assoli di Roberta Zerbini e un lavoro composito tra istallazione e site specific con Riccardo Cazzato danzatore della Compagnia da numerosi anni. Presentato in varie situazioni a Bologna, Ferrara e S. Giovanni.

2009/2010/2011 GMD Giornata Mondiale della danza, organizza e cura tre edizioni di questo evento che vede coinvolti circa 300 danzatori con eventi performance happening tra danza, musica e arte  presso Il MAMBO museo d’arte moderna di Bologna.

2011 Riprende la formazione professionale con un corso biennale in collaborazione con il CIMD di Franca Ferrari e Paola Sorressa.

2012 produce “ Delirdanza-allarme” per la GMD 2012 presentato a Bologna in diverse occasioni, Minalo, Spoleto e “Sottrazioni” ripensando a J.Cage presentato a Bologna, Rimini, Spoleto.

2013 inaugura il progetto site specific Unseen Translation creando eventi per la Biblioteca Sala Borsa di Bologna e la fiera d’arte contemporanea indipendente SETUP negli anni 2013/2014.

2015 produce UNO spettacolo di danza e musica con la Compagnia d’arte drummatica di Mario Martignoni, la regia e coreografia di Roberta Zerbini, debutta presso l’Arena del Sole sala T.Salmon.

2016 gli viene commissionata una nuova creazione per il Teatro Comunale di Modena “CIRCLE” che debutterà  il 15-16 Febbraio 2017 e vedrà tra gli interpreti  Pablo Tapya Leyton, Giannalberto de Filippis, Michal Mualem, Laura Chieffo e Riccardo Cazzato

2016 è in poduzione di “PerCorrendo” creazione al femminile per tre interpreti: Francesca Antonino, Ilaria Quaglia e Laura Chieffo Presentato in forma di studio nel Novembre 2016 presso IsArt Bologna e nel Foyer del Teatro Comunale di Casalecchio di Reno per le iniziative della giornata Nazionale contro le Violenze di genere.

 

 

 

Copyright 2023 The Girls’ Choir. 

  • w-tbird
  • w-facebook
  • w-youtube
  • w-flickr
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now